Italo ha annunciato il sostegno al progetto "Ospedali Dipinti", in supporto all'associazione "Donare è vita": tutti i dipendenti dell'impresa ferroviaria potranno dunque fare spontaneamente una donazione, direttamente dalla loro busta paga, ma non solo. Anche i viaggiatori potranno donare entro il primo marzo, lasciando un'offerta libera negli appositi contenitori dedicati all'interno della Lounge Italo Club della stazione di Napoli Centrale. A propria volta, anche Italo verserà una cifra pari a quella raccolta dai dipendenti, portando così ad un raddoppio della cifra.

L'obiettivo è quello di finanziare il progetto "Acquario", per per rendere concreto il rifacimento dell'Unità operativa di assistenza meccanica al circolo e dei trapianti in pazienti adolescenti dell’Ospedale Monaldi di Napoli. Grazie a questo progetto, che in futuro si terranno anche in altre tappe della rete di Italo sul territorio nazionale, permetterà di dipingere sale e reparti in numerose strutture ospedaliere, partendo dunque proprio dall'ospedale partenopeo del Monaldi. Il reparto, dunque, sarà trasformato in un vero e proprio "mondo subacqueo" e dipinto da Silvio Irilli, l'artista e fondatore di Ospedali Dipinti, già autore di grandi opere per gli ospedali italiani e che è famoso per aver dipinto il soffitto di oltre 300 metri quadri dell'acquario di Atlanta negli Stati Uniti d'America. Il reparto pediatrico, dunque, diventerà pieno di delfini, tartarughe e tanti pesci colorati, per accogliere nel migliore dei modi i loro piccoli pazienti.