La Mattel, nota azienda statunitense di giocattoli, ha avviato il "Dream gap project", iniziativa con la quale vuole celebrare i 60 anni della Barbie, la bambola più famosa al mondo, celebrando anche i nuovi modelli di ruolo femminili in campo internazionale, le donne che nei settori più disparati diventano fonte di ispirazione per le nuove generazioni. La prima personalità italiana a diventare una Barbie è Rosanna Marziale, chef stellata del ristorante "Le Colonne" di Caserta. "È una grande emozione per me – afferma Marziale – essere di modello e ispirazione per le future generazioni di chef. Io stessa ho iniziato da giovanissima. Mi sono concentrata sin dall'inizio su quale passione mi faceva battere il cuore e l'ho trovata: la ristorazione è per me una vera missione. A chi sogna di diventare chef direi di perseguire il proprio obiettivo con grande passione e creatività" ha affermato la chef.

"Per 60 anni, Barbie è stata una paladina delle bambine, ispirando intere generazioni a credere in loro stesse e dimostrando loro di avere la possibilità di scegliere. Con oltre 200 carriere all'attivo, sei candidature alla presidenza e un viaggio sulla luna prima di Neil Armstrong, Barbie è in continua evoluzione rappresentando sempre un modello di riferimento moderno e rilevante per tutte le età" ha detto Lisa Mcknight, general manager e senior vice president di Barbie. La Mattel celebrerà oltre 20 donne, tra i 19 e gli 85 anni, in tutto il mondo.