La Dieta Mediterranea è la migliore del mondo. Non hanno dubbi gli americani, dal momento che la dieta consumata principalmente in Italia e negli altri Paesi del bacino del Mediterraneo come Grecia e Spagna e diventata nel 2010 patrimonio dell'umanità Unesco, è al primo posto del "best diets ranking 2020" – letteralmente la classifica delle migliori diete – stilata dalla rivista statunitense "Us News & World's Report's": la Dieta Mediterranea occupa il primo gradino del podio davanti alla dash e alla flexariana.

La soddisfazione della Coldiretti

È stata la Coldiretti a rendere noto il risultato ottenuto dalla Dieta Mediterranea negli Stati Uniti: "Il primato generale della dieta mediterranea è stato ottenuto grazie al primo posto in ben quattro specifiche categorie: prevenzione e cura del diabete, mangiare sano, componenti a base vegetale e facilità a seguirla. A contendere la vittoria della dieta mediterranea sul podio sono state quella dash contro l'ipertensione che si classifica al posto d'onore e la flexariana, un modo flessibile di alimentarsi. Al quarto posto la dieta mind che previene e riduce il declino cognitivo e la storica dieta ipocalorica weight watchers" si legge in una nota della Coldiretti.

La Dieta Mediterranea "scoperta" in Cilento

È ancora la Coldiretti a ricordare come la Dieta Mediterranea sia stata teorizzata dallo scienziato americano Ancel Keys, che ne ha evidenziato i benefici sulla salute, dopo aver vissuto per 40 anni ad Acciaroli, borgo del Comune di Pollica, in Cilento, nella provincia di Salerno. Ed è proprio grazie anche alla Dieta Mediterranea – unita a fattori genetici – che il Cilento, e Acciaroli in particolare, può vantarsi di essere una delle regioni del mondo con la più alta concentrazione di centenari.