Grande entusiasmo a Napoli per il 230esimo anniversario della Nunziatella. Presenti per il giuramento degli allievi della storica istituzione napoletana, che si è tenuto in Piazza Plebiscito, anche il Presidente delle Repubblica Sergio Mattarella, oltre al Ministro della Difesa Roberta Pinotti ed altre cariche dello stato e dell'esercito. Tra questi, il Generale Rolando Mosca Moschini (Consigliere del Presidente della Repubblica e Segretario del Consiglio Supremo di Difesa), il Generale Claudio Graziano (Capo di Stato Maggiore della Difesa), il Generale di Corpo d’Armata Danilo Errico ed il Comandante per la Formazione, Specializzazione e Dottrina dell’Esercito, Generale di Corpo d’Armata Pietro Serino.

La Scuola militare "Nunziatella" fu infatti ufficialmete fondata il 18 novembre 1787 (con il nome di "Reale Accademia Militare") su ordine di Ferdinando IV di Napoli (conosciuto anche come Ferdinando I delle Due Sicilie e Ferdinando III di Sicilia). Primo responsabile dell'istituto fu il generale Domenico della Leonessa, marchese di Supino, nominato il 28 maggio 1787 dal ministro John Acton; tuttavia, per tradizione, la vera "fioritura" della Nunziatella viene fatta risalire alla nomina di Giuseppe Parisi, avvenuta nel 1794, ed al quale è intitolata ancora oggi la strada dove sorge l'istituto. Momento-clou della cerimonia la simbolica consegna dello spadino da parte di un allievo del terzo anno ad uno del primo, come virtuale "passaggio di consegne". Al termine della cerimonia, poi, la consueta sfilata in parata del Reggimento di formazione e dei numerosi ex-Allievi giunti da tutte le regioni d'Italia.