La legge vieta la vendita di tabacchi ai minori di 18 anni. Ormai in tutta Italia, i distributori automatici di sigarette, ubicati all'esterno di quasi tutti i tabaccai, hanno bisogno della tessera sanitaria, che attesta la maggiore età, per poter abilitare la vendita. A Napoli, però, c'è chi ha trovato uno stratagemma per eludere la legge e, ad un distributore automatico, ha legato con un filo una tessera sanitaria, di modo che chiunque, minorenni compresi, possa acquistare un pacchetto di sigarette.

La denuncia arriva, a mezzo social, dal conduttore radiofonico napoletano Gianni Simioli che, sulla sua pagina Facebook, allertato a sua volta da un ascoltatore, pubblica le foto del distributore incriminato. "Notte Gianni, ti giro queste foto secondo me interessanti. Questo tabaccaio propone un distributore automatico di sigarette con lettore di tessera sanitaria ma oltre a proporre un distributore con lettura di tessera sanitaria mette a disposizione anche la tessera sanitaria. Ricordo che: la vendita dei tabacchi ai minori di 18 anni è assolutamente vietata. Nell’ottica di tutelare la salute dei minori e di diminuire la vendita di sigarette ai minorenni, il rivenditore di tabacchi titolare del distributore automatico di sigarette trasgressore è passibile di sanzioni o sospensione temporanea della licenza" si legge nel post, come corredo alle fotografie.