Con una cerimonia composta, raccolta e dignitosa, caratterizzata da profonda commozione, si sono svolti questa mattina i funerali di Anna Siena, la donna di 36 anni deceduta lo scorso 18 gennaio dopo essere stata dimessa dall'ospedale Pellegrini di Napoli. Le esequie sono state celebrate questa mattina nella chiesa di Santa Maria di Montesanto, nel cuore di Napoli: la bara di Anna è stata salutata da lacrime e calorosi applausi e da un volo di palloncini bianchi. Anna era stata visitata nel nosocomio del centro storico del capoluogo campano, ma era stata rimandata subito a casa con una diagnosi di lombosciatalgia, senza essere sottoposta ad alcun esame. L'autopsia ha poi rivelato che Anna Siena aveva un feto morto in grembo.

"La magistratura deve fare giustizia su questo caso di malasanità. Chiunque abbia delle responsabilità deve essere punito con la massima severità. Attendiamo anche risultati dall’inchiesta interna. È inaccettabile che una degente, con un feto in necrosi, sia mandata a casa con una diagnosi di lombosciatalgia, senza essere sottoposta ad un esame" ha dichiarato il consigliere regionale dei Verdi Francesco Emilio Borrelli.