È morto dopo sei giorni di coma, provocato da un grave incidente stradale avvenuto nella notte tra domenica e lunedì. Luigi Della Ragione, 19enne di Bacoli, in provincia di Napoli, non ce l'ha fatta: troppo gravi i traumi riportati nello schianto, avvenuto poco prima di Capo Miseno. Il ragazzo, appassionato sostenitore del Napoli e attaccato alla sua terra, lascia però un segno tangibile: ieri pomeriggio, quando ormai per Luigi non c'era più niente da fare, la famiglia ha infatti autorizzato l'espianto degli organi del figlio, che aiuterà così altre persone in difficoltà.

Sui social tanti i messaggi di cordoglio degli amici

Luigi era ricoverato dal giorno dell'incidente all'ospedale Santa Maria delle Grazie di Pozzuoli. Per giorni amici, parenti e concittadini hanno sperato e pregato per lui: adesso in tanti, appresa la triste notizia, lo ricordano sui social network. Luigi era un ragazzo solare, pieno di amici: dalle foto pubblicate su Facebook traspare il suo amore per la sua città, per il calcio (tra le tante una foto col capitano del Napoli, Marek Hamsik) per gli amici. Una gioia di vivere tipica per un ragazzo di 19 anni, che si è purtroppo infranta domenica notte.

Ancora da chiarire la dinamica dell'incidente

Sull'incidente sono ancora in corso le indagini da parte dei carabinieri. Luigi era in auto assieme ad altri due amici, rimasti feriti lievemente. Il 19enne era seduto davanti, sul lato del passeggero. All'improvviso lo schianto, che per Luigi è risultato fatale: "Sarai sempre nei nostri cuori, riposa in pace piccolo angelo", si legge in uno dei tanti messaggi di cordoglio lasciati dagli amici.