È accaduto qualcosa di molto preoccupante nella notte tra lunedì 7 e martedì 8 gennaio nel lungomare di Napoli antistante la via Caracciolo, per intenderci in quella zona che guarda direttamente alla via Arco Mirelli di Chiaia, un'area da anni soggetta a lavori per la metropolitana. Stando alle immagini in possesso di Fanpage.it e alle testimonianze di chi le ha scattate ed ha potuto parlare con le persone sul posto, lo specchio d'acqua nella zona, dove peraltro stazionano numerose barche di legno e piccole imbarcazioni da diporto, è diventato di uno strano colore biancastro. “Stanno morendo pesci e gabbiani" riferisce a Fanpage.it chi era sul posto.

Cosa è accaduto? Sicuramente è stato allertato il 112, il pronto intervento dell'Arma dei Carabinieri. Qualcuno teme si tratti di scarichi illeciti ma nessuna ipotesi ha, al momento un fondamento. È possibile che nelle prossime ore si presentino i tecnici dell'Arpac, l'Agenzia di protezione ambientale regionale, per un prelievo delle acque cui seguirà analisi necessaria a capire la natura dell'inquinante.  Qualche giorno fa,  tra San Silvestro e Capodanno, analoga brutta sorpresa per i residenti a Pozzuoli che dovettero fare i conti con liquami fognari che inquinarono lo specchio d'acqua antistante la passeggiata di via Napoli.

Francesco Borrelli, consigliere regionale ambientalista dei Verdi, spiega che secondo quanto appreso il colore biancastro sarebbe relativo ad uno scarico illecito di vernici. "Stiamo procedendo con le denunce", spiega l'esponente politico.