Maxi sequestro dei carabinieri Forestali di Avellino che hanno messo i sigilli a 500 quintali di farine proteiche nell'ambito di controlli sulla tracciabilità e la commercializzazione di sottoprodotti di origine animale. In un deposito di un'azienda della Valle dell'Ufita, ovvero nella parte nord-orientale della provincia di Avellino, ai confini con la Puglia, erano stati accumulati 30 metri cubi di rifiuti pericolosi, tra cui anche imballaggi contaminati. Le farine sequestrate erano destinate alla produzione di petfood e crocchette destinati ad animali da compagnia, cani e gatti. L'imprenditore è stato denunciato a piede libero e sanzionato con 11.500 euro di multa.

Cosa c’è dentro le crocchette per cani e gatti

Nelle crocchette per cani e gatti: in generale c'è circa un a quantità non superiore al 30% di carne (spesso disidratata), e il restante 70%  della crocchetta è invece composto dai cereali e appunto da farine di carne. Poi tra gli ingredienti c'è anche il glutine di mais e di frumento, la polpa di barbabietola e vari grassi animali.