La Protezione Civile della Regione Campania, nell'ultimo bollettino, era stata chiara: domani, mercoledì 10 giugno, in alcune zone della regione è prevista un'allerta meteo di colore giallo con forti temporali. Già da oggi, però, nella provincia di Napoli, ma non solo, sono cominciate a cadere abbondanti piogge, dei veri e proprio acquazzoni, accompagnate da forti raffiche di vento. È il caso, ad esempio, del litorale flegreo-domitio, tra Pozzuoli e Giugliano, falcidiato da un forte temporale. A giudicare dai tuoni che si sentono in lontananza, non è escluso che, a breve, la pioggia possa cadere copiosa anche a Napoli, per il momento risparmiata dal fenomeno temporalesco. Temporali si sono abbattuti anche sulle zone più alte della Campania, come la provincia di Avellino, ma anche nel Sannio, sul Matese e sui Monti Picentini, che saranno le zone più colpite anche dai fenomeni temporaleschi e ventosi attesi nella giornata di domani.

Gli esperti, però, sono tutti concordi: i temporali che interesseranno Napoli e la Campania tra oggi e domani avranno vita breve. E, nonostante un lieve calo termico portato proprio dagli acquazzoni, il capoluogo e il resto della regione continueranno ad essere interessati dall'ondata di calore, con temperature percepite molto alte, al di sopra dei 30 gradi. Ci sono già i primi provvedimenti dei Comuni a tutela della pubblica incolumità: chiusura di strutture all'aperto e parchi, dal momento che si prevedono temporali di moderata intensità, ma soprattutto forti raffiche di vento, che potrebbero creare inconveniente ad alberi e strutture semoventi.