La primavera non vuole proprio saperne di mantenere una linea constante: se per il fine settimana sul napoletano è previsto un clima abbastanza mite, con qualche nuvola ma senza pioggia, a partire da domenica sera ci sarà invece un brusco calo delle temperature ed un aumento considerevole del rischio pioggia, soprattutto nelle zone interne. Colpa di un vortice polare pieno di aria fredda che arriverà su tutta l'Italia nelle prossime ore e che raggiungerà la Campania a partire proprio da domenica pomeriggio.

Le temperature saranno per i prossimi giorni ancora nella media stagionale, e comunque sopra i venti gradi. Ma già da domenica, inizierà il calo dovuto al vortice polare, che le farà scendere di quattro-cinque gradi un po' ovunque in tutti i settori della regione. Il clima nuvoloso di questi giorni si trasformerà invece in vera e propria pioggia a partire da domenica sera: nelle zone interne, il rischio maggiore riguarda la possibilità di grandine e temporali, il tutto con forti raffiche di vesto su tutta la regione ed in particolare sulle zone costiere. Il maltempo durerà circa una settimana, quando cioè il vortice polare si sarà eclissato. Sarà dunque una parte centrale del mese di maggio contraddistinta dalla precarietà climatica su tutta la Campania: non è escluso che, nelle zone più interne della regione e sui rilievi appenninici, possa tornare anche la neve. In generale, però, le temperature seppur destinate a crollare rapidamente, si rialzeranno nel giro di pochi giorni, tornando stabilmente nelle medie stagionali.