La Primavera non vuole proprio saperne di "fare" il suo mestiere. E così mentre le temperature, da una parte, rimangono nella media stagionale ed anzi tendono ad aumentare leggermente, il cielo rimane per lo più nuvoloso, sebbene le piogge su Napoli e la Campania non dovrebbero verificarsi. Questo il quadro alla vigilia di venerdì 17 maggio, ma il clima rimarrà pressoché immutato nel fine settimana, per poi peggiorare ulteriormente con l'inizio della prossima settimana, quando invece sono previste nuove piogge, anche abbondanti, su tutta la regione.

Colpa dell'arrivo di correnti scandinave sul bacino del Mediterraneo: al momento, queste sono ferme sul Nord Italia, ma entro l'inizio della prossima settimana si abbatteranno anche sul Meridione, provocando un forte abbassamento delle temperature che crolleranno di almeno 7-8 gradi anche al Sud Italia, così come ora sta accadendo nel versante settentrionale del paese. Un fine settimana, dunque, che non sarà l'ideale per andare al mare visto che il cielo sarà comunque localmente nuvoloso, ma che comunque sarà all'insegna del caldo così a Napoli così come nel resto della Campania. Ultimi giorni prima dell'arrivo delle correnti scandinave, che dunque riporteranno anche la regione campana indietro di qualche mese, al clima praticamente invernale. Le brutte notizie per quanto riguarda il clima rischiano di durare poi diverso tempo: si teme infatti che a giugno le temperature e le giornate tipiche dell'estate tarderanno ad arrivare, e che anzi le prime due settimane possano essere più simili alla primavera, che del resto quest'anno tarda ad arrivare anche al centro-Sud.