SALERNO – L'intera comunità, il mondo della chiesa e quello della cultura sono in lutto per la morte di don Claudio Luciano – nato come Carmine Luciano – che si è spento all'età di 79 anni a causa di un malore che l'aveva colpito alcuni giorni fa. A don Luciano va il merito di aver fondato, nel 1971, insieme a Claudio Gubitosi, il Giffoni Film Festival, kermesse di cinema per ragazzi tra le più importanti a livello internazionale che si svolge ogni estate a Giffoni Valle Piana, piccolo centro della provincia di Salerno.

Nato a Serino, nella provincia di Avellino, nel 1939 – ad aprile avrebbe compiuto 80 anni – è a Salerno che don Carmine Luciano ha dedicato la sua vita da uomo di chiesa, prestando servizio per molti anni nel convento di piazza San Francesco, nel cuore della città, poi come cappellano dell'Università di Salerno e ancora a Giffoni Valle Piana. I funerali si svolgeranno domani, mercoledì 16 gennaio, proprio nella chiesa di piazza San Francesco a Salerno, alla quale il prete ha dedicato gran parte della sua vita.

Il cordoglio del sindaco di Napoli Luigi de Magistris

Appresa la notizia, il sindaco di Napoli Luigi de Magistris ha voluto esprimere il suo cordoglio per la morte di don Luciano. "La Civica Amministrazione e la cittadinanza tutta esprimono profondo cordoglio per la morte di Padre Claudio Luciano. Il religioso cappuccino è stato testimone dei più alti valori evangelici e francescani. Padre Claudio è stato un sacerdote amatissimo capace di parlare in modo speciale alle nuove generazioni attraverso i media. E' stato tra i fondatori del Giffoni Film Festival, autore e conduttore di programmi radio tv, direttore della rivista "Serafico", cappellano dell'Università. Tante le iniziative che, anche di recente, abbiamo condiviso su temi e progetti di grande attualità. Una tensione costante al dialogo sereno,al confronto civile, alla maturazione del pensiero libero che oggi più che mai rappresenta un patrimonio prezioso per la nostra comunità e della quale serberemo un grato ricordo".