Immagine di repertorio
in foto: Immagine di repertorio

Ha abusato sessualmente di tre bambine autistiche, sue pazienti in un noto centro di riabilitazione di Napoli, sito a Posillipo, quartiere collinare della città: per questo il gup del Tribunale partenopeo Rossella Marro ha condannato a 8 anni e 4 mesi di reclusione un fisioterapista di 54 anni. Per l'uomo, il pubblico ministero Cristina Ribera aveva chiesto al gup del Tribunale di Napoli una condanna a 12 anni di reclusione. Il fisioterapista era stato arrestato nell'agosto del 2018 dagli uomini della Squadra Mobile del capoluogo campano: le indagini, coordinate dal magistrato della VI Sezione della Procura di Napoli, erano partite in seguito alla denuncia della madre di una delle piccole vittime, che aveva notato l'insofferenza della bambina a prendere parte alla terapia riabilitativa.

Gli agenti della Polizia di Stato avevano così piazzato delle telecamere di sorveglianza nel centro di riabilitazione nel quale il 54enne lavorava, scoprendo dei comportamenti inequivocabili dell'uomo nei confronti delle sue pazienti: in alcuni casi, il fisioterapista avrebbe anche fotografato le violenze commesse sulle bambine. L'uomo, all'atto dell'arresto, era stato posto agli arresti domiciliari. Le indagini hanno rivelato che potrebbero esserci altre vittime delle violenze sessuali del fisioterapista.