NAPOLI – Ancora un blitz dei carabinieri del Nas all'ospedale San Giovanni Bosco: i militari dell'Arma, in collaborazione con i colleghi della compagnia Stella, hanno posto sotto sequestro il bar e il ristorante del nosocomio partenopeo. Dagli accertamenti dei carabinieri è infatti emerso che i due locali erano aperti nonostante non avessero le autorizzazioni necessarie per la somministrazione di cibo e bevande. I controlli del Nucleo antisofisticazioni e sanità dell'Arma sono scaturiti nell'ambito delle ispezioni effettuate il mese scorso, quando la figlia di una donna ricoverata nel nosocomio partenopeo denunciò che la madre era stata intubata in un letto sommerso dalle formiche.

Lo scorso mese di novembre, sui social network è apparso un video, girato all'interno di una stanza dell'ospedale dalla sorella di un'altra degente, in cui appariva una donna originaria dello Sri Lanka, intubata su un letto completamente invaso dalle formiche. La direzione sanitaria dell'ospedale ha fatto subito partire una indagine interna, mentre il Ministro della Salute Giulia Grillo ha ordinato i dovuti controlli degli ispettori del Ministero e dei Nas per accertare lo stato di igiene e sicurezza del San Giovanni Bosco.