Il sindaco di Napoli, Luigi de Magistris
in foto: Il sindaco di Napoli, Luigi de Magistris

"Voglio candidarmi alle politiche per contrastare quest'onda nera che avanza" lo ha detto il sindaco di Napoli, Luigi De Magistris, a ‘Un giorno da pecora' su Rai Radio 1. "Se si dovesse votare l'anno prossimo e noi dal primo dicembre riusciamo a far crescere un fronte popolare democratico, una coalizione civica nazionale, così da mettere in campo un'alternativa politica io potrei esserci, potrei candidarmi alla guida del Paese". La critica del primo cittadino del Comune partenopeo diretta a chi governa l'Italia è stata seguita da un duro attacco rivolto al ministro dell'Interno, Matteo Salvini: "Il premier di fatto del Paese è razzista, è evidente. Lo è stato prima nei confronti dei meridionali e ora, siccome non gli conviene più, ce l'ha con chi ha la pelle nera". De Magistris ha definito la visione di Salvini "d'ispirazione di un fascismo del terzo millennio, orientato contro le libertà civili e sostenitore di una visione oscurantista".