Rischia la vita Diana, una bambina napoletana di soli 6 anni: affetta da un'aplasia midollare grave, ha bisogno urgente di un trapianto di midollo osseo che le salvi la vita. La piccola Diana è in cura all'ospedale Bambin Gesù di Roma e, come detto, deve trovare al più presto un donatore di midollo compatibile. Per questo, sabato 6 luglio, a piazzale Tecchio a Napoli, a partire dalle ore 9 sarà allestito un presidio nel quale i napoletani che vorranno potranno sottoposti a tampone salivare per scoprire se possono donare midollo alla bimba. "Sabato 6 giugno, a partire dalle ore 9, sarà allestito un presidio in piazzale Tecchio 80, nei pressi del Politecnico, per trovare un donatore di midollo osseo per la piccola Diana. La bambina originaria di Napoli, di soli sei anni, è in cura all’ospedale Bambin Gesù di Roma a causa di una aplasia midollare di grado severo che rischia di mettere a repentaglio la sua vita. Una donatrice proveniente dalla Germania si era fatta avanti per aiutarla ma purtroppo si è tirata indietro" è l'appello del consigliere regionale dei Verdi Francesco Emilio Borrelli.

L'appello è rivolto a tutti gli uomini e le donne di età compresa tra i 18 e i 35 anni, che superino i 50 chili di peso e siano in buona salute. "Invitiamo tutte le persone che rispondono ai requisiti a sottoporsi alla tipizzazione che avviene attraverso un tampone salivare. Purtroppo noi abbiamo superato i limiti di età richiesti per sottoporci al prelievo ma offriremo alla piccola Diana e alla sua famiglia il massimo supporto. Mai come questa volta i napoletani sono chiamati a mettere in campo la loro proverbiale umanità" concludono Borrelli e il conduttore radiofonico Gianni Simioli.