In una puntata dei Soprano's, la celebre serie tv americana sulla mafia, il fallimento di un negozio si trasforma nella possibilità di vendere prodotti (mai pagati) sulle bancarelle, con un guadagno del 100 percento. Sarà accaduto questo anche a Napoli, dove negli ultimi giorni sono spuntati come funghi improvvisati banchetti o furgoni che mettono in  vendita il più inconsueto dei prodotti: maxi rotoloni di carta di quelli usati in cucina?

Francesco Borrelli, politico per professione ma prima ancora giornalista professionista, ha ‘annotato' il fatto ricevendo numerose segnalazioni: "Numerosi i punti vendita segnalati dai cittadini da Quarto a Succivo, da Pomigliano D’Arco a Santa Anastasia, dalla rotonda che porta ad Acerra al Corso Europa al Vomero a Fuorigrotta. Sarebbe interessante scoprirne la provenienza e capire quali meccanismi muove. Potrebbe essere la conseguenza di assalti a tir e furti in aziende produttrici i cui prodotti vengono poi smerciati in maniera illegale a spese di chi vive, lavora e produce onestamente. Un fenomeno inedito sul quale è bene indagare e fare chiarezza".