Un falso cieco quello scoperto dai militari del Comando Provinciale di Napoli della Guardia di Finanza: un uomo di 46 anni, residente nel capoluogo campano, è stato denunciato per "truffa aggravata per il conseguimento di erogazioni pubbliche". La truffa ai danni dell'Inps ammonta a 110mila euro, ragion per cui i militari delle Fiamme Gialle, coordinati dalla II Sezione Pubblica Amministrazione della Repubblica di Napoli, hanno sequestrato 2 immobili, un terreno e numerosi rapporti di conto corrente intestati al falso cieco.

Era del 2003 che il 46enne, approfittando della sua condizione di "cieco civile assoluto", percepiva la pensione di invalidità dall'Istituto nazionale di previdenza sociale. I finanzieri, però, grazie a pedinamenti, hanno scoperto che il 46enne non era affatto cieco: deambulava normalmente, senza l'aiuto del bastone, e addirittura guidava lo scooter, districandosi per i vicoli del centro storico di Napoli. Durante l'ultima visita per il rinnovo della patente, alla Motorizzazione, gli avevano riscontrato una capacità visiva di ben 8/10 per occhio. In più, approfittando della sua falsa cecità, era riuscito a farsi assumere come centralinista al Comune di Napoli.