È stato approvato nella tarda serata di domenica 31 marzo dalla Giunta comunale di Napoli il Bilancio Preventivo 2019 insieme con il Bilancio Pluriennale 2019-2021. Si tratta di una manovra che comprende tra i vari punti che saranno discussi a breve in Consiglio anche un grande piano di assunzioni a tempo indeterminato che riguarda i diversi profili presenti nelle graduatorie concorsuali come quelle degli ingegneri, informatici, educatrici e architetti. Un grande piano nel quale rientra poi il processo di stabilizzazione dei Lavoratori Socialmente Utili e anche l'apertura di una fase di assunzioni nel mondo delle partecipate, a partire da Asia. A bilancio anche il recupero dell'evasione, in particolare per quanto riguarda Imu, Tari e Sanzioni, mentre sono in cantiere ulteriori interventi di contrasto all'evasione riferiti al territorio.

Interventi anche per quanto riguarda la difesa dell'ambiente, dunque al contrasto agli sversamenti, all'inquinamento, agli scarichi abusivi e agli abusi nell'edilizia: si è discusso dell'introduzione dell'utilizzo della tecnologia, nello specifico dei droni, per quanto riguarda la rilevazione degli abusi. Confermato il contributo ad Anm per l'intero triennio in modo tale da garantire la continuità del servizio nelle more della gara che la Regione deve bandire in ossequio alle norme comunitarie, nazionali e regionali. Confermati anche gli interventi, rispetto al 2018, per quanto riguarda scuola, welfare e politiche per l'immigrazione. Infine prende il via un intervento relativo al Diritto all'Abitare con un primo stanziamento finalizzato alla manutenzione di una serie di edifici nei quali gli occupanti hanno sottoscritto un Patto di collaborazione con l'Amministrazione.

"Il bilancio preventivo di quest'anno, pur dovendo fare i conti con il permanere di una stagione di tagli ai trasferimenti ed una scarsa attenzione agli Enti in predissesto, opera una scelta importante e concreta con il varo di un importante piano assunzionale a tempo indeterminato – ha spiegato il vicesindaco e assessore al Bilancio Enrico Panini – resta inalterato il livello dei servizi pubblici essenziali che mettiamo a disposizione dei cittadini come il welfare, i trasporti, la refezione e la rimozione dei rifiuti. In più, confermiamo la strategicità della nostra partecipata Napoli Servizi, garantendo in bilancio le risorse per l'intero triennio così come è confermato il contributo triennale per Anm".