Un giovane di 24 anni di Miano, area nord di Napoli, è stato ricoverato al Cardarelli con una ferita da coltello al torace; non è in pericolo di vita, ma i medici hanno deciso di trattenerlo per monitorare i suoi parametri vitali e controllare con esami più approfonditi i danni causati dalla lama, che non avrebbe comunque causato lesioni gravi agli organi interni. Nell'ospedale collinare è intervenuta la Polizia per ricostruire la dinamica del ferimento. Il fratello del ragazzo ha riferito agli agenti che l'aggressione era avvenuta nel cuore della notte in via Pio Xii, a Miano, una delle parallele di via Miano, lo stradone che costeggia il bosco di Capodimonte.

I due, ha raccontato il giovane, stavano tornando verso la loro automobile parcheggiata quando sarebbero arrivati alcuni ragazzi in sella a due scooter che li avrebbero bloccati. Sarebbero stati degli sconosciuti che li avrebbero aggrediti senza motivo e non si sarebbe trattato nemmeno di un tentativo di rapina. Avrebbero picchiato entrambi e il ferito avrebbe avuto la peggio, rimediando una coltellata al torace che l'ha lasciato agonizzante a terra. Subito dopo il raid gli sconosciuti si sarebbero dileguati in sella agli scooter.

La polizia sta verificando la versione fornita dal fratello della vittima e ha avviato gli accertamenti e i sopralluoghi sul punto indicato; nel corso delle indagini sono state acquisite le telecamere di sorveglianza che puntano sulle strade intorno al bosco di Capodimonte, che potrebbero aver ripreso gli scooter in fuga o comunque elementi che potrebbero confermare o sconfessare la versione fornita dal giovane in ospedale.