Ha seguito una donna nel bagno di un bar e l'ha palpeggiata. Protagonista dell'increscioso episodio avvenuto stanotte a Napoli è un uomo di 32 anni originario di Pozzuoli. La scorsa notte, attorno all'1, il 32enne ha seguito una ragazza di 22 anni nel bagno di un bar in piazza Gabriele d'Annunzio, in zona Fuorigrotta. Una volta nel bagno, il 32enne ha palpeggiato la ragazza, che è subito uscita dalla toilette spaventata. La ragazza era accompagnata dal marito, che dopo aver visto la 22enne spaventata e avendo capito cosa fosse accaduto ha affrontato il 32enne, bloccandolo. Ne è nata una colluttazione al termine della quale il palpeggiatore è rimasto ferito al capo. Subito dopo l'episodio sul posto sono intervenuti i carabinieri del nucleo Radiomobile del Reparto operativo di Napoli. I militari hanno notato che gli animi tra i due giovani erano accesi e si sono fatti spiegare quanto accaduto. Per il 32enne sono così scattate le manette con l'accusa di violenza sessuale.

L'arrestato ha anche danneggiato un'ambulanza che l'aveva soccorso

La lunga notte per l'uomo arrestato, però, non era ancora destinata a finire. Il 32enne è stato medicato al presidio di via Crispi, dove i medici gli anno applicato alcuni punti di sutura al cuoio capelluto. L'uomo è stato poi trasportato all'ospedale San Paolo a bordo di ambulanza del 118 per approfondire il suo stato di salute: durante il tragitto, però, il 32enne ha improvvisamente dato in escandescenze, tirando un pugno al lunotto posteriore dell'ambulanza dall'interno e mandandolo in frantumi. L'uomo è stato bloccato dai carabinieri che seguivano l'ambulanza con l'auto di servizio ed è stato fatto medicare. Nei suoi confronti è però scattata un'altra accusa, quella di danneggiamento.