Una donna in apprensione per le sorti del suo "migliore amico", come è da sempre notoriamente indicato un cane, e quasi una intera città che si mobilita per ritrovarlo. È la storia di Buddy, un labrador retriever nero di tre anni, scomparso da Napoli tra il 19 e il 20 gennaio scorso. A raccontarla a Fanpage.it è la sua padrona, Agnese Orlando, che lancia un appello affinché il cane venga ritrovato. "Dal 19 gennaio sto vivendo un incubo – dice la donna. – Buddy è stato regolarmente dotato di microchip in Spagna, dove vivevamo fino a poco fa". Tra il 19 e il 20 gennaio, però, Buddy è scomparso dalla tenuta tra i Ponti Rossi e Sant'Eframo Vecchio dove si trovava insieme ad altri due cani, due pastori tedeschi. "Abbiamo trovato il cancello aperto, senza il catenaccio" racconta la donna a Fanpage.it. "Chiedo aiuto a voi di fare arrivare questo mio grido ovunque. Se qualcuno lo sta ora curando pensando che si tratti di uno dei tanti abbandoni, potrà leggere e restituirmelo! Sono disperata non so più a chi chiedere" è l'appello della donna.

Appello condiviso su Facebook, con foto allegata, anche da molti cittadini e associazioni. Il cane è affetto fin da piccolo da crisi epilettiche e leishmaniosi e adesso non ha cure adeguate. "Si offre ricompensa – si legge negli appelli diramati sui social network – Questi sono i numeri da contattare in caso qualcuno avvistasse Buddy: 392 748 02 10; 339 132 86 09; 333 165 74 75".