L'ironia è uno dei modi migliori per veicolare messaggi spesso importanti. E allora, ecco che i dipendenti dell'ospedale Pascale di Napoli, dell'Istituto Nazionale Tumori, hanno utilizzato proprio l'ironia per sensibilizzare la cittadinanza sulla donazione di sangue, di cui c'è sempre un gran bisogno negli ospedali. Medici e infermieri del nosocomio napoletano si sono fatti fotografare con dei cartelli, uno dei quali spicca per ironia: "Non ‘buttare' il sangue, donalo", che gioca sul modo di dire partenopeo "buttare il sangue", ovvero affaticarsi per raggiungere uno scopo. Più chiari e diretti, invece, gli altri cartelli, come "Il sangue è vita", oppure "La donazione è un gesto d'amore".

"Appoggiamo con la massima convinzione l’iniziativa dei dipendenti dell’ospedale Pascale di Napoli che hanno promosso una campagna di sensibilizzazione per la donazione del sangue. Donare è uno dei modi migliori per aiutare il prossimo che, tra l’altro, è una persona che si trova in condizioni di salute precarie tali da necessitare una trasfusione. L’iniziativa dei dipendenti del Pascale testimonia la grande umanità del personale in servizio all’interno delle strutture ospedaliere della Campania. Alla campagna hanno partecipato medici, infermieri e operatori socio sanitari. Tutti uniti per chiedere una mano per chi ne ha bisogno" ha dichiarato il consigliere regionale dei Verdi Francesco Emilio Borrelli, membro della Commissione Sanità.