Cresciuto a Pomigliano, cittadina industriale nella provincia di Napoli e formatosi Londra, Oliver Thair, ingegnere informativo di 44 anni è l’inventore di ‘Safe', lo spray al peperoncino 2.0, presto in vendita nelle farmacie napoletane. L’innovazione rispetto al semplice spray urticante, che permette unicamente di neutralizzare per pochi minuti l’aggressore, consiste nella possibilità di lanciare un allarme alle forze dell’ordine, segnalando in tempo reale il pericolo e mettendo in modo la macchina dei soccorsi.

Come funziona

Ogni dispositivo, infatti, secondo il concept ideato da Tahir, è tracciato su una mappa digitale che verrà monitorata 24 ore su 24 dai tecnici della centrale operativa. ‘Safe, spiega Tahir a Fanpage.it, consente di localizzare – e soccorrere – la vittima di aggressione in tempo reale, ma non solo. Il dispositivo, grande non più di un comune accendino, non ancora sul mercato, è dotato di una telecamera azionabile con un clic le cui immagini possono rivelarsi preziose in sede d'indagine.

Dove si compra e a chi serve

‘Safe' è stato concepito come strumento di difesa personale per quanti lavorano in situazioni di rischio (autisti del servizio pubblico, operatori sanitari e paramedici in servizio notturno), ma anche per privati cittadini e cittadine. Dai casi di violenza sessuale agli episodi di bullismo, in molti casi l’uso di uno strumento di autodifesa può fare la differenza. “Safe, dice  Tahir – che nel progetto è stato sopportato dallo studio legale Lex Com and Labor – sarà disponibile nelle farmacie su tutto il territorio nazionale, tra pochi mesi". Per poterlo acquistare, occorrerà solo esibire un documento d'identità. Il progetto è stato finanziato dalla Regione Campania nell’ambito delle politiche di sostegno all’imprenditoria innovativa. "Aiutare le persone a difendersi dai pericoli mi rende orgoglioso" conclude Thair.