Sono stati individuati e catturati nel Lazio Gaetano Formicola e Giovanni Tabasco ricercato nell'ambito delle indagini per l'omicidio di Vincenzo Amendola il 18enne ucciso a colpi di pistola e sotterrato in un terreno del quartiere San Giovanni a Teduccio di Napoli.

Gaetano Formicola è figlio di Antonio Formicola boss dell'omonimo clan attivo nella periferia est di Napoli. Il 21enne era ricercato insieme a Giovanni Tabasco. I due sono stati arrestati grazie alle ricerche condotte dagli uomini della Squadra Mobile della Questura di Napoli in sinergia con quella di Viterbo, sotto la direzione della Direzione Distrettuale Antimafia di Napoli, che coordina l'indagine. I due erano latitanti da un mese. Coinvolto anche un terzo complice, fermato lo scorso 19 febbraio a Napoli. Gaetano Nunziato, 23 anni, amico della vittima, avrebbe attirato Vincenzo con una scusa consegnandolo ai suoi killer. Nunziato ha fornito alcuni particolari decisivi nella ricostruzione del delitto avvenuto la notte tra il 4 e 5 febbraio scorsi. Il ragazzo sarebbe stato ucciso per aver fatto delle avances alla madre di Formicola mentre il marito era detenuto in carcere. L'ardire del regazzo sarebbe stato punito con la morte.