Fortuna Loffredo
in foto: Fortuna Loffredo

Tensioni al Parco Verde di Caivano (Napoli) per la scarcerazione di Marianna Fabozzi, la donna accusata di aver coperto le violenze subite da Fortuna Loffredo e dalle tre figlie della donna e perpetrate da Raimondo Caputo, suo ex convivente, imputato per l'omicidio della piccola Chicca, stuprata e poi scaraventata nel vuoto proprio da un edificio del parco di edilizia popolare nel giugno del 2014. La Fabozzi è uscita dal carcere dopo circa un anno di detenzione e finirà di scontare la sua pena agli arresti domiciliari proprio nella sua abitazione del Parco Verde.

La notizia della scarcerazione è stata accolta aspramente da Mimma Guardato, la madre di Fortuna, che vive ancora in quei palazzi dove sua figlia ha trovato la morte. "Il ritorno della Fabozzi non muta l'opinione su che devastante degrado umano che fa da sfondo a questa tragedia. Per la sua condotta e sull'assoluta omertà imposta alle sue figlie non merita nessuna clemenza“ ha dichiarato Angelo Pisani, l'avvocato di parte civile della famiglia della piccola Chicca.