Immagine di repertorio
in foto: Immagine di repertorio

Macabra scoperta a Torre Annunziata, nella provincia di Napoli, dove il cadavere di un uomo di circa 40 anni è stato rinvenuto nell'area dell'ex mercato ittico. Stando a quanto si apprende, il corpo dell'uomo è stato rinvenuto di via D'Angiò, non molto lontano dal porto della città oplontina. Il cadavere non è stato ancora identificato con certezza: come detto, la vittima avrebbe circa 40 anni; potrebbe trattarsi di un uomo residente a Sant'Antonio Abate, stando al documento che sarebbe stato trovato sul cadavere.

Sul posto sono arrivati i sanitari del 118, che non hanno potuto fare altro che constatare il decesso dell'uomo, oltre ai carabinieri, alla Polizia di Stato e ai vigili urbani, che hanno avviato le indagini per determinare cosa sia accaduto al 40enne. Le forze dell'ordine hanno allertato il sostituto procuratore di turno, che ha disposto il sequestro della salma, che è stata portata nell'obitorio del più vicino ospedale, dove nelle prossime ore verrà eseguita l'autopsia, che determinerà le cause esatte del decesso. Dai primi risultati delle indagini, non si esclude che l'uomo possa essere morto a causa di una overdose, ma gli inquirenti, al momento, non escludono nessuna pista.