Paura nella notte ad Eboli, dove è stato appiccato un incendio nell'androne di un palazzo in piazza Mustacchio. Fermato un uomo sospettato di essere il presunto piromane e contro il quale gli inquilini si stavano scagliando contro all'arrivo delle forze dell'ordine. Tre persone intossicate e tanta paura tra gli altri residenti, tra cui diversi bambini.

Tutto è accaduto attorno all'una e trenta di stanotte, quando le urla e le richieste d'aiuto hanno svegliato gli inquilini del palazzo. Vigili del fuoco, Carabinieri ed agenti di vigilanza privati sono corsi sul posto, assieme al personale medico del 118: i tre intossicati, in maniera lieve, sono state trasferite prontamente in ospedale. Domate le fiamme, che erano state appiccate nell'androne del palazzo, si sono poi fatti i conti col fumo, che ha annerito anche il portone d'ingresso, e che ha poi raggiunto le pareti ed invaso gli appartamenti.

Danni anche all'impianto elettrico situato al piano terra, mentre la struttura non dovrebbe aver avuto danni: le sue condizioni verranno verificate nel corso delle prossime ore. Fermato uno straniero col volto ustionato, poco prima che venisse linciato dagli inquilini: l'uomo sarebbe stato indicato proprio dai residenti come il responsabile anche di altri danni causati in episodi simili sempre in zona.