Immagine di repertorio
in foto: Immagine di repertorio

Momenti di paura, questo pomeriggio, a Pompei, la città in provincia di Napoli distrutta dall'eruzione del Vesuvio del 79 d.C. e famosa per gli Scavi Archeologici che testimoniano la vita della colonia romana prima del terribile disastro. In un'area al confine con Torre Annunziata, lì dove era presente la Italtubi e dove ora sorgerà il grande centro commerciale Maximall Pompei è stata rivenuta una bomba risalente alla II Guerra Mondiale. A scoprire l'ordigno bellico sono stati proprio gli operai che stanno portando avanti i lavori, che hanno allertato immediatamente le forze dell'ordine.

Sul posto sono giunti i carabinieri della locale stazione e gli artificieri dell'Esercito Italiano. A scopo del tutto precauzionale i lavori sono stati interrotti, il cantiere sgomberato e l'intera area messa in sicurezza. I militari hanno così potuto svolgere tutte le operazioni atte a spostare l'ordigno e a portarlo via per eseguire gli esami necessari a stabilire la sua effettiva pericolosità. La bomba, con ogni probabilità, verrà fatta brillare in ogni eventualità.