Immagine di repertorio
in foto: Immagine di repertorio

Vasta operazione dei carabinieri del Nucleo antisofisticazioni e sanità e del personale dell'Asl di Salerno, che hanno controllato numerosi esercizi commerciali della città campana e della provincia a tutela della salute dei consumatori. I militari del Nas, in un ristorante di Salerno, hanno così posto sotto sequestro 70 chilogrammi di prodotti ittici mal conservati e risultati privi delle necessarie indicazioni di tracciabilità e provenienza previste dalla legge.

Le operazioni dei Nas nella provincia di Salerno

A Montecorvino Rovella, i carabinieri hanno invece controllato un'azienda che produce mangimi per animali, rinvenendo e sequestrando duemila chili di materie prime e prodotti alimentari, soprattutto pane e farina di pesce, che venivano conservati in ambienti dalle precarie condizioni igienico-sanitarie. A San Marzano sul Sarno, inoltre, i militari hanno chiuso un centro di imballaggio uova, date le precarie condizioni igienico-sanitarie, rinvenendo e sequestrando 700 uova che risultavano, oltretutto, prive di tracciabilità. In un supermercato a Montesano sulla Marcellana, invece, i Nas, in collaborazione con gli uomini del Nil di Salerno, hanno sequestrato 50 chilogrammi di alimenti privi delle indicazioni di provenienza; i militari hanno riscontrato anche irregolarità sulle leggi a tutela dei lavoratori. Infine, in un ristorante a Vibonati, i militari dell'Arma hanno sequestrato 40 chilogrammi di carne dei quali non è stato possibile accertare la provenienza. Le operazioni delle forze dell'ordine a tutela della salute dei consumatori proseguiranno anche nei prossimi giorni.