L'ultimo pretesto è stato il rientro poco dopo l'orario intimato. Una manciata di minuti, ma che sono stati sufficienti per scatenare la sua ira: appena la figlia adolescente è arrivata a casa, l'ha picchiata per punizione. E, quando la moglie ha cercato di fermarlo, ha aggredito anche lei.

L'uomo, un pregiudicato di 57 anni di Qualiano, è stato arrestato dai carabinieri della stazione locale con le accuse di maltrattamenti in famiglia e lesioni personali. È stato bloccato in casa sua dai militari, intervenuti questa notte, 18 marzo, dopo la segnalazione delle aggressioni; dopo le formalità è stato accompagnato in carcere. Durante le indagini è emerso che non era la prima volta che il pregiudicato malmenava la moglie e la figlia.

Le due donne erano da anni vittime delle aggressioni, spesso per motivi banali usati solo come pretesto. Nell'ultimo episodio, quello che poi ha portato l'arresto, l'uomo si è scagliato contro la figlia perché la ragazza era rincasata qualche minuto più tardi dell'ora stabilita dopo una serata con gli amici.

La moglie e la figlia dell'arrestato sono state accompagnate al Pronto Soccorso dell'ospedale San Giuliano di Giugliano in Campania e sono state medicate; per entrambe, contusioni giudicate guaribili nel giro di 5 giorni.