NAPOLI – Un ventiseienne di Giugliano in Campania è stato arrestato per furto aggravato dai carabinieri di Pompei: l'uomo deve rispondere del furto di oggetti vari dalle automobili di alcuni turisti. I reati contestati risalgono allo scorso 1° giugno: quest'oggi sono scattate le manette per lui, in osservanza di un'ordinanza di custodia cautelare emessa dal gip di Torre Annunziata su richiesta della locale Procura della Repubblica.

Il ventiseienne, domiciliato a Giugliano e già noto alle forze dell'ordine per reati contro il patrimonio e la persona, è accusato di furto aggravato: dalle indagini eseguite dai carabinieri di Pompei, è emerso che l'uomo era stato immortalato nei filmati degli impianti di videosorveglianza presenti nei luoghi dei furti e dalle dichiarazioni di alcuni testimoni. I furti erano avvenuti lo scorso 1° giugno all'interno di due autovetture di proprietà di alcuni turisti stranieri, lasciate rispettivamente all'interno del parcheggio di un supermercato e nei pressi dell'ingresso Anfiteatro del Parco Archeologico. Il ventiseienne di Giugliano in Campania è stato quindi tradotto nella Casa Circondariale di Poggioreale.