Il sindaco di Napoli Luigi De Magistris annuncia che il 22 giugno sarà allestita la "flotta napoletana" per aiutare i migranti alle prese con la politica dei "porti chiusi". L'annuncio del sindaco arancione di Napoli è arrivato da Milano, dove quest'oggi ha incontrato il primo cittadino meneghino Beppe Sala. "Il 22 giugno faremo questa iniziativa con cui creeremo una flotta napoletana. Dopo la polemica dei porti chiusi e porti aperti è scattata una forma di solidarietà e abbiamo raccolto 150 mila euro di donazioni.

Un'iniziative, dunque, che vedrà "circa quattrocento imbarcazioni in mare, un modo per dimostrare che fra terra e mare c'è un percorso che unisce. Il mare non deve essere di sangue, odio, violenza, ma è una risorsa straordinaria. Napoli non riesce proprio ad essere respingente, questo vento del razzismo mi auguro che a Napoli non arrivi mai", ha aggiunto ancora De Magistris, che in mattinata era già intervenuto al forum PoliticaPresse spiegando di essere intenzionato a candidarsi a Governatore della Campania alle Regionali previste per il 2020, anno in cui scadrà anche il suo secondo mandato da sindaco. Spiegando, inoltre, che il suo obiettivo finale resta comunque Palazzo Chigi e dunque la guida del Paese. "Vorrei costruire un'alternativa dal basso. Proverò a mettere insieme tanti elettori che hanno sperato di costruire un'alternativa con altri partiti, anche quelli delusi del M5S", ha spiegato ancora De Magistris.