Polizia a presidiare il territorio, in particolare nelle ore tra le 22 di sera e le 4 del mattino, posti di blocco e sequestri di scooter: è il piano previsto per Napoli, in vista dell'estate e soprattutto per migliorare l'ormai spinosa questione sicurezza nel capoluogo cittadino, e prevenire atti teppistici ed il triste fenomeno delle "stese" ed altri fatti di violenza. Le misure sono state decise in una riunione tenutasi in Prefettura e saranno ufficializzate nelle prossime ore da Palazzo San Giacomo.

"Bisogna mettere in campo efficacia, determinazione, concretezza e una presenza istituzionalmente muscolare con riferimento alle stese notturne", ha spiegato Luigi De Magistris, intervenuto a margine di un incontro presso l'ordine dei commercialisti, "Non può che ci siano persone che pensano, agendo in maniera tracotante, di essere i controllori del territorio e che fatti gravi diventino un'ordinarietà". Pur non anticipando nulla, il sindaco di Napoli ha fatto intendere che "nelle prossime ore ci saranno interventi importanti così da scongiurare episodi inaccettabili". Verranno di fatto intensificati i controlli nella zona del Vasto, di Porta Nolana ed a Piazza Garibaldi, tre delle zone dove più frequentemente avvengono episodi criminosi e dove la presenza di aree di degrado, che li favoriscono, sembra più forte. Proprio a Piazza Garibaldi, ha spiegato ancora il primo cittadino, saranno ultimati i lavori "storici", permettendo così di liberare la piazza dal cosiddetto "mercato degli stracci". Inoltre, sono stati aumentati personali e carri attrezzi per la Municipale, permettendo così di procedere più velocemente e capillarmente al sequestro di motorini durante i controlli.