Si sarebbe lanciato volontariamente dal tetto, scegliendo come luogo la scuola dove lavorava, a Nocera Inferiore, in provincia di Salerno. Gli accertamenti sono in corso sulla morte di un tecnico di laboratorio che, stamattina, 11 giugno, è precipitato dal tetto di una succursale del liceo classico-linguistico Giambattista Vico in località Cicalesi; si sarebbe trattato di un suicidio. L'uomo, accompagnato in codice rosso all'ospedale Umberto I, è deceduto poco dopo l'arrivo al Pronto Soccorso per le gravi ferite riportate. Sul posto sono intervenuti i carabinieri della Compagnia di Nocera, che hanno avviato gli accertamenti per ricostruire i contorni della tragedia. La dinamica resta ancora sconosciuta ma, stando a quanto finora trapelato, il tecnico di laboratorio, di circa 60 anni, avrebbe raggiunto il tetto della struttura, che oltre alla sede distaccata del Vico ospita anche il Galizia e l'Itis, passando da una scala antincendio. Sul punto da cui è caduto sarebbe stata trovata una sedia, presumibilmente utilizzata per scavalcare il muretto del terrazzo.

L'uomo è caduto dal tetto intorno alle otto di questa mattina. È stato subito soccorso dalla dirigente e dagli operatori scolastici, che hanno provveduto ad allertare il 118. Poco dopo è arrivata l'ambulanza, subito ripartita alla volta dell'ospedale. Dopo l'impatto l'uomo è parso in condizioni gravissime, anche se ancora vivo. Nella caduta sull'asfalto aveva riportato diverse fratture multiple, in ospedale i medici hanno provato a rianimarlo ma sarebbe sopraggiunto un attacco cardiaco che l'avrebbe stroncato. I carabinieri stanno ascoltando alcuni testimoni, è stata formalmente aperta una indagine.