Pasqua, ma soprattutto Pasquetta, come vuole ormai la "tradizione", sono state contraddistinte dal meteo incerto che, nella giornata di ieri, Lunedì in Albis, ha portato anche la pioggia sul capoluogo campano. Già nella giornata di oggi, martedì 23 aprile, nonostante l'allerta meteo prorogata, la musica è cambiata, con il sole che è tornato a fare capolino nel cielo napoletano. Cavalcando quest'ondata di beltempo, il meteo dovrebbe sorridere ai napoletani anche nella giornata di giovedì 25 aprile, durante la quale il nostro Paese festeggerà la Liberazione, ovvero la fine dell'occupazione nazista in Italia durante la Seconda Guerra Mondiale e il grande contributo dato dalla Resistenza. Il 25 aprile, a Napoli, infatti tornerà il sole, anche se velato da qualche nuvola, ma soprattutto il caldo: la temperatura massima registrata sarà di 26 gradi; anche la minima sarà alta, raggiungendo i 15 gradi.

Italia divisa: pioggia al Nord, sole al Centro e al Sud

Nel resto del Sud Italia, così come in gran parte del Centro, la situazione meteorologica sarà la stessa registrata a Napoli: il sole e il caldo la faranno da padroni un po' dappertutto. Cambia radicalmente, invece, la situazione al Nord Italia: a causa di una massa di bassa pressione proveniente dal Nord Atlantico, già dalla mattinata del 25 aprile le piogge faranno capolino su Piemonte e Lombardia che, nel pomeriggio, potrà essere interessata anche da veri e propri temporali e grandinate, insieme all'Emilia. Italia divisa in due, dunque, dal punto di vista meteorologico nella giornata dalle Liberazione.