Luigi De Magistris, sindaco di Napoli, da candidato nella seconda consiliatura promise ai suoi elettori il reddito minimo di cittadinanza. Ma oggi che il Rdi è quello di governo firmato Movimento Cinque Stelle e Lega il primo cittadino partenopeo è polemico: "Non sappiamo neanche cosa è il reddito di cittadinanza, quando ci sarà cominceremo a capire. In questo momento i comuni, nella manovra di bilancio, sono stati lasciati senza soldi, senza la possibilità".

De Magistris, parla del reddito di cittadinanza, a margine di un convegno a Napoli, al quale ha partecipato anche il presidente della Camera, Roberto Fico. "È una manovra che sarà finanziata, se ho capito bene, pochi giorni prima delle elezioni europee. – continua il sindaco – Mi auguro che non scaricheranno sui sindaci, ai quali non consentono di assumere e che non hanno risorse". Per de Magistris la paura è che dopo "aver dato risorse per un periodo breve, finito quest'ultimo, e siccome non si garantiscono condizioni per il lavoro, si troveranno sotto il Campidoglio e sotto Palazzo San Giacomo" conclude.