Hanno approfittato di un momento di distrazione del prete e hanno preso un calice antico dall'altare, ma una dei fedeli si è accorta di tutto e li ha descritti alle forze dell'ordine: sono stati rintracciati poco dopo, un attimo prima che salissero su un treno per scappare.

E' successo ieri a Torre Annunziata, in provincia di Napoli, nella chiesa San Giuseppe di via Plinio. Il furto è avvenuto nel pomeriggio, durante la celebrazione della funzione delle 18. Il calice era sull'altare, accanto agli altri arredi sacri. Un oggetto antico, risalente al 1861, che il parroco usava durante la messa. Mentre i fedeli andavano via, approfittando della confusione, un uomo e una donna si sono avvicinati, hanno afferrato il calice e la patena e sono sgattaiolati fuori.

Il prete se n'è accorto poco dopo e ha chiesto l'intervento delle forze dell'ordine. Quando gli agenti del commissariato di Torre Annunziata sono arrivati in chiesa, una donna si è fatta avanti e ha raccontato quello che aveva visto, compresa una dettagliata descrizione dei ladri.

I due sono stati intercettati poco dopo, mentre tentavano di salire su un treno della Circumvesuviana da Castellammare verso Sorrento. La refurtiva è stata restituita alla chiesa, la coppia è stata denunciata a piede libero per furto aggravato.