Momenti di paura, ieri, lunedì 15 luglio, a Salerno, dove un ragazzo di 17 anni ha tentato il suicidio dopo una lite in famiglia, ma è stato fortunatamente tratto in salvo dal pronto intervento degli agenti della Polizia di Stato. Stando a quanto si apprende, il minorenne ha avuto una discussione per futili motivi con la madre e si è allontanato da casa. Preoccupata, la donna ha allertato subito le forze dell'ordine, che sono giunte sul posto e hanno avviato immediatamente le ricerche: i poliziotti hanno intercettato il ragazzino in un fondo agricolo, nella zona collinare di Salerno.

Nella zona boschiva nella quale si era rifugiato, il 17enne si era arrampicato su un albero e si era stretto una corda al collo, minacciando il suicidio. Gli agenti, dopo aver parlato a lungo con il ragazzo, cercando di calmare il suo forte stato di agitazione, sono riusciti a tagliare la corda, evitando così che potesse impiccarsi, e a farlo scendere dall'albero. Fortunatamente, il minore non ha riportato nessuna ferita, ma è stato comunque visitato dai sanitari del 118 giunti sul posto con un'ambulanza, che hanno deciso di trasportarlo comunque al più vicino ospedale per tutti gli accertamenti del caso.