Urla, schiamazzi, spintoni: momenti di tensione, nel pomeriggio di oggi, giovedì 14 maggio, a Salerno, precisamente sul Lungomare Trieste, dove si è sfiorata la rissa tra alcuni passanti e degli agenti della Polizia Municipale, impegnati in controlli sul territorio per verificare il rispetto delle norme anti-contagio da Coronavirus. Non è ancora chiara la dinamica di quanto accaduto, ma da quanto si apprende i vigili urbani avrebbero intercettato e fermato una donna, che era seduta su una panchina senza indossare la mascherina.

Si ricorda che la mascherina, a partire dallo scorso 4 maggio, da quando cioè ha preso il via la Fase 2 dell'emergenza, in Campania è obbligatorio l'utilizzo della mascherina, pena una sanzione pecuniaria. Ad ogni modo, è probabile che i vigili volessero multare la donna, e quando questa si è rifiutata di fornire le proprie generalità, uno degli agenti ha cercato di portarla via, facendola scivolare: la situazione è così ben presto degenerata; i vigili urbani sono stati accerchiati da numerosi passanti, che si stavano godendo la passeggiata, consentita in quelle ore, sul lungomare. A quel punto, all'indirizzo degli agenti della Polizia Municipale sono volati insulti, grida e spintoni: tante le persone che hanno ripreso la scena con il cellulare, e alcuni video sono stati pubblicati anche sui social network.