Una rapina che ha rischiato di finire in malo modo quella tentata da un cittadino del Gambia a Sant'Arpino, nel casertano. L'uomo, Musa K., venticinquenne senza fissa dimora originario del piccolo paese dell'Africa Occidentale (sorta di enclave anglofona all'interno del Senegal francofono, eccetto per il tratto che si affaccia sull'Oceano Atlantico), si trovava in Via Gramsci quando ha strappato di mano il cellulare ad un bambino.

Il piccolo è finito scaraventato per terra, e la scena non è sfuggita ai passanti, che hanno iniziato una vera e propria "caccia all'uomo": il gambiano è stato infatti inseguito dalle persone che si trovavano sul posto, rischiando il linciaggio quando quest'ultimi lo hanno poi raggiunto. Per sua fortuna, sono intervenuti i Carabinieri della Stazione locale, che hanno tratto in arresto l'uomo sottraendolo alla folla: il gambiano è stato portato poi nella stazione dei Carabinieri di Marcianise e sarà poi sottoposto nelle prossime ore a rito direttissimo.