Una goliardata, ma diventata immediatamente virale. Il comune di San Lorenzello, nel beneventano, dice no alla richiesta di festeggiare per le strade del centro storico lo scudetto vinto dalla Juventus e che sarà celebrato il prossimo 19 maggio, in occasione dell'anticipo contro il Verona. E lo fa nella maniera meno tradizionale possibile.

A fronte della richiesta effettuata al Comune, infatti, la risposta è praticamente lapalissiana: "Siamo spiacenti di comunicarle che la strada Via Roma-Corso Umberto I non può essere chiusa al traffico per la manifestazione in oggetto". E fin qua, si resta nel campo della semplice comunicazione. Poi però, la goliardia vera e propria: "I colori bianconeri non sono adeguati alla bellezza del nostro centro storico. Pertanto, si mette a disposizione", prosegue la comunicazione del comune, "l'area adiacente il depuratore comunale, con la clausola di fare molta attenzione a non mischiare il liquame buono con quello cattivo".

Insomma, uno scherzo bello e buono, che in rete ha subito spopolato, salvo poi la precisazione comunale di come si trattasse, appunto, di una goliardia bella e buona che forse si pensava sarebbe rimasta circoscritta al piccolo paese sannita, famoso per le ceramiche e per un enorme parco a tema di diecimila metri quadri con all'interno fedeli riproduzioni di dinosauri (in scala 1:1), che richiama tantissimi visitatori da tutta la regione.