I botti illegali sequestrati dai carabinieri a Forio d’Ischia.
in foto: I botti illegali sequestrati dai carabinieri a Forio d’Ischia.

NAPOLI – Ancora un sequestro di botti illegali nel napoletano. I carabinieri hanno denunciato un sessantanovenne del posto ed un acquirente stesso dei botti illegali, oltre a sequestrare sei chili di botti illegali stessi e quasi millecinquecento euro di denaro contante, ritenuto essere il provente della compravendita dei botti.

Tutto è accaduto a Forio d'Ischia, quando i carabinieri hanno sorpreso l'uomo con diversi chili di botti illegali nella propria abitazione. Nello specifico, una batteria da cento colpi con mezzo chilo della cosiddetta "massa attiva", ma anche 1.450 euro in contanti e sopratutto un'agenda dove l'uomo teneva la contabilità del suo commercio illegale di botti di Capodanno. E così, analizzando i nominativi riportati sull'agenda, i carabinieri hanno raggiunto un ventiseienne del posto, che proprio dal sessantanovenne si era rifornito di botti illegali. Nell'abitazione del giovane, infatti, sono state rinvenute tre batterie da cento colpi con mezzo chilo di massa attiva, una ulteriore batteria di cento colpi con due chili di principio attiva, una quinta batteria da duecento colpi e ben cinque ordigni del tipo "cipolle. Alla fine, anche il giovane è stato denunciato alla pari del sessantanovenne, mentre tutto il materiale è stato affidato ad una ditta preposta alla distruzione.