Una vera e propria discarica abusiva di rifiuti speciali quella scoperta nello scantinato di una scuola media di Aiello del Sabato, nella provincia di Avellino: pneumatici, televisori, materassi e altri rifiuti ingombranti accatastati nel locale che si trova al di sotto dell'istituto scolastico. A denunciare l'accaduto via Facebook, con tanto di foto, è il consigliere comunale di opposizione Manlio Lomazzo, che sul social network scrive:

Vivere il quotidiano ad Aiello del Sabato è sempre una sorpresa, molte volte spiacevole: ancora una volta, infatti, devo denunciare la presenza di rifiuti speciali e indifferenziati all'interno di locali comunali. Dopo le segnalazioni e le relative interrogazioni sull'anomalo smaltimento degli sfalci di potatura all'interno di un'area comunale alle quali non mi è stata mai data una esaustiva risposta, questa volta i rifiuti speciali si trovano nei locali, chiusi, sottostanti la scuola media: c'è di tutto, dal cartongesso ai materassi, pneumatici, televisori. E, se le altre volte, essendo aree all'aperto, c'è stato il dubbio di una intromissione da parte del malintenzionato di turno che vuole screditare l'ottimo lavoro dell'amministrazione comunale e per questo si dilettava a fare dispetti, questa volta credo sia abbastanza palese che chi è entrato a depositare i rifiuti avesse le chiavi. Come al solito ho segnalato il tutto in comune e ai carabinieri, oltre ad aver presentato interrogazione per il prossimo consiglio per capire una cosa, semplice: cosa ci fanno dei rifiuti speciali ammassati sotto una scuola media? Credo che qualcuno in comune, prima di organizzare le giornate ecologiche e mandare le persone a giocare a mano nude coi rifiuti pericolosi, debba acquisire qualche competenza in più sul tema. Il sindaco Urciuoli e il suo vice con delega all'ambiente Gaeta facciano chiarezza sulla vicenda