Momenti di tensione all'Ospedale del Mare, nosocomio di Ponticelli, quartiere della periferia orientale di Napoli, dove un uomo di 44 anni di Ercolano, nella provincia partenopea, è stato denunciato dalla Polizia di Stato per danneggiamenti dopo aver sfondato la porta del Pronto Soccorso. La vicenda è stata resa nota, su Facebook, dall'associazione Nessuno tocchi Ippocrate, che riferisce come, secondo il denunciato, in ospedale mancasse il cardiologo che avrebbe dovuto visitare un familiare del 44enne, giunto nel nosocomio con problemi al cuore. L'associazione scrive sul social network:

Gli utenti lamentavano la mancanza di assistenza e si chiedevano come era possibile che in un ospedale così nuovo e con una cardiologia fiore all’occhiello della struttura sanitaria con Utic, emodinamica, tutti provenienti dal Loreto mare, in quel momento non era presente ne il cardiologo ne il consulente? Nessuno Tocchi Ippocrate “prende con le pinze “ questo articolo non scritto e documentato direttamente da noi! Sta di fatto che la porta del PS è stata distrutta. Anche perché la nostra associazione non crede nella ipotesi che al momento dei fatti non vi era Il cardiologo.

Della vicenda ha parlato anche il consigliere regionale dei Verdi Francesco Emilio Borrelli, che fa parte della Commissione Sanità, che rende noto come il 44enne abbia portato il figlio in ospedale per una visita cardiologica e che, visti i ritardi nel ricovero, abbia sfogato la sua rabbia prendendo a calci e pugni una delle porte scorrevoli del Pronto Soccorso, danneggiandola.