Sciame sismico nel Beneventano, è allarme. Alle 11.27 la terra ha nuovamente tremato con epicentro ancora a Ceppaloni, dove nella notte scorsa si erano registrate due scosse sismiche tra i 2,2 e 2,9 gradi della scala Richter sempre nella stessa zona. La scossa della tarda mattinata ha scatenato il panico soprattutto nelle scuole, che sono state immediatamente evacuate. Alunni e personale si sono riversati in strada a Benevento e in diversi centri della provincia. Persone in fuga anche dalle abitazioni e da uffici pubblici. Successivamente una nuova scossa alle 12.15 ha confermato il timore che se ne possano verificare ulteriori. La Protezione civile della regione Campania, fa sapere che sta monitorando la situazione nel territorio interessato dallo sciame sismico in provincia di Benevento e che non si rilevano, al momento, danni a cose o persone. Il sindaco Clemente Mastella ha disposto l'immediata chiusura delle scuole e degli uffici pubblici di propria competenza"  Scuole chiuse ad horas a Ceppaloni: lo ha deciso il sindaco Ettore De Blasio: "Ho disposto che le scuole chiudessero subito e per le prossime 48 ore, in modo da consentire le opportune verifiche tecniche".

Il sindaco del capoluogo di provincia, Benevento, Clemente Mastella, ha convocato per le 13.30 una riunione del Centro Operativo Comunale e ha concordato con il comando provinciale dei vigili del fuoco l'avvio di verifiche sulle strutture più a rischio. Al momento non si registrano danni o feriti,ma la paura tra le popolazioni per l'inizio di uno sciame sismico è tanta. Successivamente, viste le nuove scosse, il sindaco Mastella, ha disposto in via precauzionale l'immediata chiusura di scuole e uffici pubblici, in seguito allo sciame sismico che ha colpito la provincia dalla scorsa notte.