Si conclude nel peggiore dei modi la vicenda legata alla scomparsa di Renato Valente, l'uomo di 82 anni del quale si erano perse le tracce lo scorso 4 febbraio, due giorni fa, a Cervinara, nella provincia di Avellino. Gli uomini della Protezione Civile, dei vigili del fuoco, del Soccorso Alpino e i carabinieri forestali che stavano partecipando alle sue ricerche hanno ritrovato il cadavere dell'anziano in un dirupo nei pressi del ponte che collega Forastico a San Biagio. I soccorritori hanno così proceduto a recuperare il corpo, che è stato affidato alle forze dell'ordine e all'Autorità Giudiziaria competente per le indagini di rito. Da accertare, infatti, le cause della morte dell'82enne: con ogni probabilità, nelle prossime ore, sul corpo sarà effettuata l'autopsia.

Lo scorso 4 febbraio, non vedendolo rincasare, i famigliari avevano lanciato l'allarme, denunciandone la scomparsa. I soccorsi si erano subito attivati: gli elicotteri e le unità cinofile hanno cercato Renato Valente fino a questa mattina, quando è purtroppo arrivato il tragico epilogo. Della vicenda si era occupata anche la trasmissione televisiva "Chi l'ha visto?" alla quale la famiglia dell'anziano aveva rivolto un appello.