Un incidente stradale che ha dell'incredibile, quello avvenuto ieri, venerdì 13 luglio, a San Tammaro, nella provincia di Caserta, e che purtroppo ha causato la morte di un uomo di 73 anni, A.T. le sue iniziali, originario di Casaluce, sempre nel Casertano, e all'arresto di S.D.C., 50 anni. Il 50enne, nonostante fosse ubriaco, si è messo ugualmente alla guida della sua automobile, una Fiat Panda, e stava percorrendo la Strada Provinciale 224, tra San Tammaro e Casaluce quando ha investito un uomo, un ciclista che stava percorrendo la stessa strada, fortunatamente senza gravi conseguenza per il ciclista. Consapevole delle suo tasso alcolemico e per sottrarsi alle sue responsabilità, il 50enne si è dato alla fuga, ma dopo circa un chilometro ha investito un altro ciclista, il 73enne appunto, questa volta uccidendolo.

La fuga del pirata della strada e proseguita, ma poco dopo, complice l'alta velocità e il tasso di alcool nel sangue, l'uomo ha perso il controllo della vettura, che è uscita di strada e ha preso fuoco. Il 50enne ha così tentato una disperata fuga a piedi ma è stato rintracciato e arrestato dagli agenti della Polizia Stradale di Caserta, che gli hanno ritrovato nel sangue un tasso alcolemico di gran lunga superiore a quello consentito dalla legge: l'uomo è adesso indagato per omicidio stradale.