Ha suscitato molto clamore, tra i fan accaniti, la puntata di Un Posto al Sole andata in onda ieri sera, martedì 21 novembre. Sui social network i fedeli telespettatori di Upas, soap ambientata a Napoli che da 20 anni va in onda su Rai Tre, sono insorti in particolare contro una scena ritenuta troppo violenta per i canoni a cui ha abituato la serie e per essere trasmessa all'ora di cena: nella scena in questione si vede il personaggio di Gaetano Prisco – interpretato dall'attore Fabio de Caro, il Malammore di Gomorra-La Serie – pestare a sangue un commerciante a scopo di estorsione.

L'attore, già volto noto di Upas, e reso ancora più famoso dal successo di Gomorra, ci ha tenuto però a replicare agli attacchi, affidando la sua risposta ai social network: "Tutti sconvolti a Un Posto al Sole, volevano tutti il solito lieto fine per poter dire ai figli che viviamo in un mondo perfetto tutto rose e fiori e per potere andare a letto tranquilli. Ipocrisia totale. Intanto tutti parlano di noi e io sono contento di avere contribuito al coraggio di Un Posto al Sole. Siamo nel 2018 oramai" ha scritto l'attore, che poi su Instagram ribadisce il successo della serie. "Ieri sera Un Posto al Sole, nonostante il Napoli in tv con la Champions, ha preso mezzo punto di share in più e ha sfiorato i 2 milioni. Avanti tutta Upas" ha scritto de Caro.